Fabriano cittÓ della carta

La lavorazione della carta nasce in Cina. I cinesi adoperavano la polpa delle canne di bamb¨ e le fibre di gelso.Gli Arabi che ne rubarono il segreto della fabbricazione compresero che usando gli stracci la carta risultava pi¨ resistente. Gli Arabi insegnarono l'arte agli europei. Passarono circa mille anni dalle prime fabbricazioni di carta in Cina alle carte di Fabriano. La materia migliore per la sua fabbricazione Ŕ indubbiamente lo straccio che ha fibre lunghe e resistenti, ma anche la cellulosa di legno. gli stracci vanno lavati e sminuzzati fino a ridurli in pasta battendoli con pestelli. Con l'aggiunta di acqua si ottiene poi una pasta lattiginosa, raccogliendone un po' su un piccolo telaio, agitandolo in modo che la pasta si distenda e l'acqua scorra via, ecco quasi pronto un foglio.

Il viaggio storico della carta dalla Cina a Fabriano

Il foglio va appoggiato su un feltro alternandoli fino a formare una pila che verrÓ poi pressata per far uscire l'acqua, successivamente i fogli verranno stesi e lasciati asciugare a l'aria.
La filigrana: il foglio di filigrana  mostra il disegno e la scritta solo se visto in contro luce.
A Fabriano intorno al 1283 inizi˛ ad opera degli antichi Mastri Cartai la fabbricazione di quella carta oggi famosa nel mondo. Negli anni " magnifici" si occuparono di lei anche Michelangelo e Raffaello, mentre pi¨ tardi, fu utilizzata da altri illustri personaggi come Gianbattista Bodoni tipografo e Albrecht Durer.

Veduta delle cartiere Miliani

Home
Fabrianoedintorni

Foto antiche

Storia di fabriano

Il palio

Dintorni di fabriano

Artisti fabrianesi

Turismo

Annunci Gratuiti

Piatti tipici

 

Misteri

Storia della lira

Storie dei lettori

 

 

Hit Counter