Home
Fabrianoedintorni

Foto antiche

Storia di fabriano

Il palio

Dintorni di fabriano

Artisti fabrianesi

Piatti tipici

Annunci Gratuiti

Turismo

 

Misteri

Storia della lira

Storie dei lettori

   

Dintorni di Fabriano

Eventi
Albacina
Argignano
Attiggio
Bastia
Ca' Maiano
Collamato
Collegiglioni
Campodiegoli
Cantia
Castelletta
Cancelli
Camporege
Civita-Ceresola
Cupo
Marischio
Melano
Nebbiano
Precicchie
S. Donato
S. Cassiano
S. Silvestro
S. Vittore
Valdicastro
Varano
Valleremita

S. Cassiano

 

 

S.Cassiano in Valbagnola
S. Cassiano fu un priorato Benedettino, fondato nel secolo XI. Il primo documento noto è del 1.119 dal quale risultano diverse donazioni fatte alla congregazione.
Possedeva molte terre, chiese e castelli nei dintorni, nel 1.445 venne annessa a S. Venanzio, e successivamete nel 1.456 a S. Nicolò. Oggi la chiesa appartiene ai monaci Silvestrini, che hanno provveduto anche alla sua ristrutturazione.
Questa chiesa è uno dei monumenti più caratteristici dell'architettura romanica marchigiana, sembra non abbia precedenti nella nostra regione e non fu imitata successivamente. Singolare l' abside esterno, con lesene e archetti su mensole decorate con teste animali. 

 

Ancora più singolare è la disposizione interna, sia dell' abside che della cripta, molto vasta e coperta a crociera absidata. Così in poco spazio l'architetto è riuscito a ricavare la tribuna
e la cripta. La chiesa è divisa in tre campate, alla tribuna si accede salendo una rampa di sette gradini. La campana venne rifusa dal priore Rinaldini nel 1.472. 
S.Maria d'Acquaviva
Nella località trà S.Cassiano e Cupo sorgeva la chiesa di S.Maria di Acuaviva, un toponimo ancora esistente, ghiere di S.Maria, sembra essere il luogo dove sorgeva anche se oggi non ne resta traccia. Venne mensionata per la prima volta nel 1.209 e successivamente (1.227)
donata a S.Cassiano.
San Martino di Chiaromonte
Chiaromonte era in passato un castello sempre di proprietà di S.Cassiano. In una Bolla di Adriano IV del 1.156 viene mensionata una chiesa che risultava soggetta a a S.Maria dell'Appennino, mentre nel 1.255 dipendeva da S.Cassiano anche qui non restano tracce ne della chiesa ne del castello.

 
   

Hit Counter