Home
Fabrianoedintorni

Foto antiche

Storia di fabriano

Il palio

Dintorni di fabriano

Artisti fabrianesi

Piatti tipici

Annunci Gratuiti

Turismo

 

Misteri

Storia della lira

Storie dei lettori

   

Dintorni di Fabriano

Eventi
Albacina
Argignano
Attiggio
Bastia
Ca' Maiano
Collamato
Collegiglioni
Campodiegoli
Cantia
Castelletta
Cancelli
Camporege
Civita-Ceresola
Cupo
Marischio
Melano
Nebbiano
Precicchie
S. Donato
S. Cassiano
S. Silvestro
S. Vittore
Valdicastro
Varano
Valleremita

S. Silvestro

 

 

Alle pendici del Monte Fano, nel 1231, l'osimano Silvestro dei Guzzolini si ritirò a vita eremitica fondando un ramo, tutt'ora florido, dell'ordine benedettino e il monastero, presso una sorgente detta Fonte Vembrici.
La varie vicissitudini subite durante il corso ( depredazioni, incendi ecc. ) non hanno lasciato intatto nulla dell'originaria costruzione. Il fabbricato tutt'ora esistente venne ricostruito nei secoli XVII - XVIII ed è stato recentemente rimodernato.
Nella chiesa dedicata a S. Silvestro è conservata una tela attribuita a Claudio Ridolfi detto " veronesi " datata 1.632 che raffigura la Vergine che porge la S. Comunione al Santo.
Le decorazioni della volta, della cappella e della navata, furono eseguite da Giovanni Licci.
Sull'altare maggiore un urna, racchiude le spoglie del Santo, in ottone fuso nelle parti decorative, e laminato in quelle portanti con doratura galvanica e saldature in argento. Quest'urna venne attribuita al prof. Aronne Del Vecchio. Tra le decorazioni spiccano gli stemmi dell'Ordine Benedettino, della Congregazione Silvestrina e del Comune di Osimo e quello di Fabriano. Il monastero possiede un importante archivio della storia della congregazione e dei monasteri da essa dipendenti.

 

 
   

Hit Counter