Le Piramidi

Nello spazio di 500 anni (dal 2700 al 2200 a.C.) più di trenta milioni di tonnellate di pietre, vennero spostate dal deserto occidentale fino all'attuale città del Cairo.
Il materiale fu usato per la costruzione delle piramidi, alcune delle quali, come la Grande piramide di Giza superano i 140 metri di altezza con blocchi perfettamente allineati, del peso di diverse tonnellate, che ancora oggi, con le moderne tecnologie, sarebbe difficile da realizzare.
Le stelle e le pietre
L'allineamento delle tre piramidi di Giza non è perfettamente rettilineo, ma riproduce esattamente quello delle tre stelle che compongono la "Cintura di Orione". 
La situazione astronomica riprodotta risponde alle posizioni degli astri sull'Egitto 10.450 anni fa ( fino ad oggi, gli archeologi non consideravano le piramidi più antiche di 4.500 anni).
La scoperta ha rafforzato le idee di quei tanti divulgatori di una "archeologia eretica" i quali da tempo vanno sostenendo una tesi finora rigettata dalla cultura "accademica": quella cioè che, anteriormente alle civiltà storicamente accertate, le cui prime testimonianze risalgono al quarto millennio a.C., sulla Terra vi sia stata una civiltà scomparsa, in grado di realizzare monumenti di grande imponenza e in possesso di una cultura molto evoluta. Questa civiltà si sarebbe estinta in seguito ad eventi che non conosciamo, probabilmente un mutamento climatico, ma alcune sue grandi testimonianze ancora rimangono, e - soprattutto - tracce della sua cultura sono individuabili nel sapere delle società evolutesi nei millenni successivi, quelle su cui non mancano documenti archeologici e storici.
La Sfinge, contigua alle piramidi, è di poco posteriore: cioè, è di almeno cinquemila anni più antica di quanto non si sia creduto finora. 
Lo proverebbero, fra l'altro, i segni di erosione dovuti alla pioggia sul suo materiale, che non si spiegherebbero se non ipotizzandone l'esposizione al clima, molto più umido di oggi, della valle del Nilo diecimila anni or sono.
Contemporanea alla Sfinge, cioè risalente ad ottomila anni prima di Cristo
risalirebbe la realizzazione, in Inghilterra, del tempio di Stonehenge, che è stato dimostrato essere in realtà un vero e proprio "osservatorio astronomico", la cui realizzazione richiedeva conoscenze avanzate sul moto dei pianeti e notevoli capacità matematiche. In definitiva secondo i divulgatori della "archeologia eretica" questi monumenti, ed altri, sarebbero i resti di una civiltà umana arcaica, che si era estesa su tutto il globo grazie a notevoli conoscenze di nautica (le famose "carte di Piri Reis", che descrivono le coste dell'Antartide coperte dai ghiacci, ne sarebbero una testimonianza) e che circa ottomila anni or sono si sarebbe estinta per dar luogo, due millenni dopo, alle prime culture "storiche".
Il potere della piramide 
Volete risparmiare i soldi delle lamette da rasoio? Costruite una piccola piramide in scala con quella di Cheope e piazzateci dentro una lametta: vedrete che ritornerà affilatissima. Vi sentite stanchi e abbacchiati? Costruite una piramide in scala e infilatela sotto il letto; vedrete che dormirete benissimo. Volete disidratare un frutto ? Al solito, costruite una piramide in scala con quella di Cheope, infilate sotto la piramide il frutto, e il gioco è fatto. Queste affermazioni sono tratte da un volume molto popolare di qualche anno fa, Pyramid Power (Il potere della piramide ), il quale sostiene che i particolari rapporti tra il perimetro e l'altezza della Piramide di Cheope generano al suo interno - e all'interno dei modelli in scala - particolari effetti. Il libro ha creato una vera e propria schiera di piramidofili : a Napoli esisteva addirittura una bottega, la Neon Argo , specializzata nella costruzione di Piramidi Magiche.

 

Home
Fabrianoedintorni

Foto antiche

Storia di fabriano

Il palio

Dintorni di fabriano

Artisti fabrianesi

Piatti tipici

Annunci Gratuiti

Turismo

Significato nomi

Misteri

Storia della lira

Storie dei lettori