fabrianoedintorni

Home page

Artisti

Il palio

Dintorni di fabriano

Storia di fabriano

Storia della lira

Turismo

 Misteri

Annunci Gratuiti

Il significato dei Nomi

a-b-c-d-e-f-g-h-i-l-m-n-o-p-q-r-s-t-u-v-z

B

BALDASSARE Di origine assiro babilonese, il nome di baltàsar deriva dalla frase " bel-tas-assar" "il Dio bello
protegge la tua vita" secondo la tradizione biblica fu uno dei tre magi e l’ultimo di Babilonia
Onomastico 6 gennaio
BALDO Abbreviativo di molti personali ormai caduto in disuso, quali: Ubaldo, Teobaldo, Arcibaldo, etc; e da cui: Baldaccio, Baldi-no, Baldinotto. E’ anche un aggettivo di origine tedesca baltha-audace, coraggioso, baldanzoso
Onomastico 7 novembre.
BALDOVINO Introdotto dai longobardi, era originariamente un soprannome da bald, baltha audace e wini-amico "amico coraggioso". Si è dif5yo soprattutto nelle Fiandre all’epoca Carolingia, ancora oggi è un nome tradizionale della casa del Belgio. Un solo santo nella geografia cristiana ricordato il 19 agosto.
BAMBINA Tenero vezzegiativo usato come personale (anche se raramente) soltanto in alcune regioni settentrionali, specialmente in Lombardia
BARBARA E’ un nome onomatopeico da bar bar, che imita il suono del balbettio, barbaros-colui che non parla bene, straniero perché parla uno strano idioma. Questa definizione data a tutti coloro che non parlavano latino, greco o egizio, assunse anche un senso dispregiativo. A S. Barbara è legata una leggenda secondo la quale sarebbe stata uccisa dal padre dopo aver abbracciato la fede cristiana e rifiutato lo sposo ptescelto. Essendosi immediatamente abbattuto su di lui un fulmine vendicatore, S. Barbara è diventata protettrice da fulmini e dalla polvere da sparo (la mala morte che non da il tempo di pentirsi) patrona quindi del genio militare, dei pompieri, minatori etc; Barbara è anche il nome di un piccolo pianeta scoperto nel 1883
Onomastico 4 dicembre.
BABILA E’ un nome raro ed esclusivamente maschile; è il diminutivo di babylon-babilonese. Babilonia da bab-ilu "porta degli dei" oltre ad essere considerata il centro del mondo si riteneva fosse il punto d’incontro fra cielo e terra realizzato con le sue famose torri. E’ un personale orientale, quindi, con cui si ricorda anche un S. Babila vescovo di Antiochia.
Onomastico 20 maggio.
BARNABA Di origine ebraica, deriva dall’aramaico bar-figlio e nehàmà-consolazione, secondo un’ipotesi. Secondo altre due, invece, "figlio del profeta" da barnabia e "figlio del Dio Nebu" da har-nebu. Personale esclusivamente maschile, piuttosto raro e la sua variante è bernabò.
Onomastico 11 giugno
BARTOLOMEO In aramico significa "figlio di Tolomeo" da bar-figlio e tolo-mai-tolomeo che, a sua volta significa valoroso. Questo nome patronimico è molto diffuso nei paesi anglosassoni e secondo alcuni studiosi sarebbe stato il secondo nome dell’apostolo nathané el, natalie. Esclusivamente maschile e una variante è il suo diminutivo Bartolo.
Onomastico 24 agosto.
basilio Di origine greca, nasce dall’aggettivo basileios-reale, regale da basiléys-re, da cui deriva anche il termine basilica. Fu il nome di due imperatori di Bisanzio e molto apprezzato dai russi che.lo hanno trasformato in Vasili, mentre da noi resiste solo come cognome Basile.
Onomastico 2 gennaio.
BATTISTA - GIOVANNI BATTISTA E’ il secondo nome che ebbe Giovanni dopo aver battezzato Gesù nelle acque del Giordano "baptistes-colui che battezza". Ormai, Battista per antonomasia, è il nome del maggiordomo ma come Giovanni Battista è ricordato nel calendario due volte: il 24 giugno per la natività, e il 29 agosto per la decollazione.
BEATRICE Dal latino beatrix "colei che rende beati" si identifica ormai, nella donna amata da Dante Alighieri che l’ha resa immortale con la sua Divina Commedia.
Onomastico 18 gennaio.
BENEDETTO-A Dal latino "benedictus-benedetto" iniziato spiritualmente in senso religioso, ma anche fortunato. E’ un nome importante nella geografia cristiana, a cominciare da San Benedetto da Norcia che fondò l’ordine dei Benedettini con la sana rego-la"ora et labora".Seguono santi e varie sante tra lé quali una Vergine romana martire, 14 papi e molti uomini illustri;. Si è universalmente diffuso per il suo grande significato: inglese Benny, francese Bendit, danese Bent, arabo Mubarak, ebraico Bruk, svedese Bengt, spagnolo Benito adottato anche in Italia come variante (oltre a Benny). Suoi diminutivi sono: Detta, Bet-tino ed altri.
Onomastico 21 marzo.
BENIAMINO-A Dall’ebraico ben-figlio e jamin-mano destra, Benjamin significa "figlio della mano destra" fortunato secondo l’ideologia semitica che vedeva nella mano destra un simbolo di fortuna. Ma anche "figlio prediletto" perché così Giacobbe narra la Bibbia volle chiamare il suo dodicesimo ed ultimo nato "figlio della mia mano destra" anche se la madre Rachele, morendo di parto, lo aveva chiamato Ben-oni "figlio del mio dolore".
Onomastico 31 marzo.
BENIGNO- Nato come soprannome benignus dal palese significato benevolo, che genera bene. Fu adottato prima come cognome e trasformato in personale dopo l’epoca imperiale molto apprezzato dai cristiani, vanta infatti ca. una ventina di santi, è caduto in disuso negli ultimi secoli.
Onomastico 20 novembre.
BENITO Forma spagnola di Benedetto, reso comune durante il periodo fascista.
Onomastico 1 novembre.
BENVENUTO-A E’ il saluto augurale dato al figlio molto atteso, diventato personale nel basso Medioevo e ormai caduto in disuso.
Onomastico 22 marzo.
BERENICE Dal greco Beronike "colei che porta la vittoria, la vittoriosa". Molte“'le Bernici famose tra le quali la prima, senza alcun dubbio, fu la moglie di Evergete. L’astronomo Conone eternò il ricordo della bella capigliaturane nome di una una costellazione.
Onomastico 4 ottobre
BERNARDO Di origine germanica composto da beran-orso e hardu-forte, ardito."con i poteri dell’orso". Gli antichi tedeschi attribuivano persino un potere sovrannaturale all’orso, animale che temevano tanto da non osare neppure nominarlo (beran letteralmente significa bruno) suoi diminutivi sono Nardo e Nardino, ivece, Bernardino è nome proprio (on. 20 maggio) il cui femminile francese è famoso per Bernadette de Lourdes.
Onomastico 20 agosto.
BERTO-A In antico tedesco Bertha-splendida, luminosa è un radicale con cui si compongono altri nomi: Umberto, Alberto, Roberto, Gilberto etc. E da cui deriva Bertuccia, la famosa scimmietta chiassosa, perché Berta, era, per antonomasia, sin dal Medioevo la popolana rumorosa e chiacchierona, ma anche serva e amica fidata. Infatti in gergo malavitoso la pistola è diventata "la berta". Pura coincidenza berta è il nome del cannone a lunga gittata che bombardò Parigi durante la prima guerra mondiale, costruito nelle officine tedesche "bertha krupp".Inoltre Berta è la protettrice delle filatrici e il suo onomastico è il 4 luglio.
BERTOLDO Dal tedesco berh-oald "duce splendido", ormai è diffuso particolarmente solo in Germania, dove ha mantenuto il suo originario significato, e in Francia Bertrand. Mentre in Italia e altrove si è identificato con il personaggio Bertoldo, sagace, ma troppo rozzo e ignorante.
BIAGIO In greco blaisòs significava "con le gambe storte" e i romani lo adottarono per indicare chi parla in modo traballante, blae-sus-balbuziente, sinonimo di balbus-balbettante (termine onomatopeico). Subendo varie trasformazioni, Blasio fu prima cognome (lagens blasia) e infine personale. S. Biagio è patrono dei cardatori e invocato contro le malattie infantili e il mal di gola.
Onomastico 3 febbraio.
BIANCA Nome certamente allusivo al colore della carnagione, com’era in uso già nel Medioevo di chiamare le persone coi nomi dei colori.
Onomastico 14 gennaio
BONIFACIO-BONIFAZIO Composto dall’aggettivo latino bonum-buono e fatum-destino, bonifatius-bonizio significava "che ha un buon destino", ed ora originariamente un nome augurale. La sua variante bonifacio affermatasi nell’alto Medioevo ne ha alterato il suo significato etimologico: il verbo latino facio da facere, fare lo trasforma in "colui che fa del bene" nome di papi e di molti uomini famosi, dei quali solo pochi fecero onore a questo nome.
Onomastico 14 maggio.
BRIGIDA-BRIGITTA Antico nome celtico brigit da brig alta, forte, potente ed anche protettrice, perché era il nome di una Dea nordica delle arti e della fecondità. Sue varianti sono:Britt, Brigitte, Birgitta etc.
Onomastico 8 ottobre.