fabrianoedintorni

Home page

Artisti

Il palio

Dintorni di fabriano

Storia di fabriano

Storia della lira

Turismo

 Misteri

Annunci Gratuiti

Il significato dei Nomi

a-b-c-d-e-f-g-h-i-l-m-n-o-p-q-r-s-t-u-v-z

T

TADDEO-A E’ un nome di origine ebraica e significa "colui che confessa " o "colui che loda". La chiesa ricorda un S.Giuda
 Taddeo apostolo, detto il fratello di Gesù, ma era soltanto suo cugino.
Onomastico 28 ottobre.
TAMARA Di origine assiro-babilonese, significa "palma" ed esprimeva superiorità (come quella delle palme sugli altri
 alberi).
TANCREDI Personale esclusivamente maschile di antica origine germanica il cui significato è "colui che medita le sue
 decisioni". Fu nome tradizionale della Casa Reale normanna. Un Tancredi si distinse nella prima crociata,
 diventando principe di Antiochia e l’eroe del poema del Tasso: "la Gerusalemme Liberata", e un altro fu re di
 Sicilia.
TATIANA

E’ molto più diffuso nei paesi slavi. Le sue varianti sono: Tania, che ha assunto valore di nome proprio dopo
 essere nato come diminutivo, Taziana ed il corrispettivo maschile Taziano il cui diminutivo Tazio è stato reso
 famoso e popolare da un campione automobilistico.

TEODORO-TEODORA

Dal greco theos, Dio, e obron, dono; dono di Dio. È quindi lo stesso nome di Teodorio e anche lo stesso che
 Doroteo-a, dove i radicali sono invertiti, e corrispondono ai nomi ebraici Gionata, Natanie, Nataniele, Natan.
 Fu nome di due papi e un imperatore di Costantinopoli.

Onomastico 9 novembre.

TERESA

Deriva dal greco theros "estate". La forma antica Tarasia o Therasia esisteva anche al maschile Tarasios ed
 era molto diffuso nel mondo bizantino. Divenne un nome di tradizione spagnola, infatti il calendario ricorda
 Santa Teresa d’Avila in Castiglia, fondatrice del primo monastero delle carmelitane scalze.

Onomastico 15 ottobre.

TIBERIO

Dal nome del fiume Tevere, consacrato al dio Tevere. Era uno dei pochi prenomi antichissimi in uso presso i
 romani. Il più tristemente celebre di questi nomi fu il crudele imperatore che successe ad Augusto, ma abbiamo
 anche Tiberio Fiorillio, comico, Tiberio Cavallo, fisico napoletano precursore di Montgolfier.

Onomastico 24 aprile.

TIMOTEO-A

Risale dall’antico nome personale greco composto da Timao, onorare e theos, dio, "colui che onora Dio".
Onomastico 24 gennaio.

TITO

Dal latino tueor, difendere, il difensore. Invece i moderni filologi lo fanno derivare da una radice che vuoi dire
 alzare, e che si riscontra in altre parole latine; avrebbe dunque il significato di alzato da terra, ossia
 riconosciuto. Tito si chiama un comune della Basilicata.

Onomastico 4 gennaio.

TIZIANO-A

Alcuni etimologisti lo reputano un nome patronimico, per cui significherebbe "figlio di Tito" (o di Tizio); altri
 invece lo fanno derivare dal "fundus titianus" cioè una proprietà terriera della gens Titius, usato quindi come
 aggettivo. Essendo stato Tiziano Vecellio il massimo pittore della scuola veneziana, questo nome fu dato anche
 ad una tonalità di rosso che il maestro prediligeva.

Onomastico 16 gennaio.

TOBIA

Dall’ebraico tob-i-jah "il signore è il mio bene". E’ un pietistico personaggio biblico guarito dalla cecità con il
 fiele di un pesce, dal figlio Tobia (Tobiolo) che aveva seguito i consigli dell’arcangelo Raffaele.

Onomastico 2 novembre. 

TOMMASO Risale all’aramaico thom, gemello, è sinonimo del nome greco Didimo. Molti Tommaso hanno illustrato questo
 nome: T. Becket, arcivescovo di Canterbury, morto per la difesa dei diritti della chiesa nel 1170; San Tommaso
 d’Acquino, detto dottor angelico, padre della teologia scolastica medioevale; T. da Kempis, autore della
 "Imitazione di Cristo", il libro più stampato nel mondo dopo la Bibbia; Tommaso de Torquemada, il più nefasto
 tra gli inquisitori spagnoli; T. Moro, cancelliere di Enrico VIII, autore dell’"Utopia"; T. Campanella, filosofo
 innovativo; diversi scrittori; T. Alva Edison, mago dell’elettricità; principi di casa Savoia. Al femminile è usato
 il suo diminutivo Tommasina. La chiesa ne venera diversi santi, i più famosi tra i quali sono S.T. d’Acquino che
 papa Leone XIII nominò patrono degli studi, e S. Tommaso l’apostolo incredulo che non volle credere fin quando
 non vide.
Ricordato nel calendario il 21 dicembre.
TULLIO-A TULLO

Tullio vuoi dire discendente di Tulio; e Tulio doveva essere prenome assai comune nell’antica Roma. Anche il
 terzo re di Roma si chiamava Tulio Ostilio. Il nome Tulio da tolebat, alzato da terra, gradito al padre,
 probabilmente richiama l’antichissimo diritto di vita e di morte che i padri avevano sui figli e cominciava non
 appena questi erano nati. Si ricordano Servio Tullio, Mauro Tullio Cicerone, Tullia figlia di Servio e moglie di
 Tarquinio il Superbo.

Onomastico 5 ottobre.